La Cina è più vicina… in treno

La Cina è più vicina… in treno

Da Bergamo si parte per la Cina

Sono partiti sabato 27/06 dalla stazione di Bergamo con destinazione Urumqui nella regione dello Sinkiang, Cina, i primi vagoni speciali ribassati carichi con casse di notevoli dimensioni contenenti parti di un macchinario destinato all’industria agroalimentare locale.
La realizzazione di questa spedizione da Bergamo alla Cina è stata possibile grazie alla collaborazione tra Pol-Rail Srl (società del gruppo Trenitalia Cargo con esperienza ventennale in trasporto ferroviario e logistica in Italia e all’estero), la Lo.Tra.Fer Srl (società bergamasca specializzata nei trasporti ferroviari normali ed eccezionali ) la quale si coordina con un operatore cinese che curerà l’ultimo tratto e Trenitalia Cargo SpA per la trazione in Italia.

Trattasi in assoluto dei primi vagoni che vengono spediti via ferrovia dall’Italia alla Cina effettuando un percorso di poco meno 7500 Km attraverso l’Austria, l’Ungheria, l’Ucraina, la Russia ed il Kazakstan (via Vienna à Budapest à Chop à Topoli/Solovei à Ozinki/Semiglavyi Mar à Aktogai à Dostyk), impiegando circa 30 giorni.

La particolarità di questa spedizione è che non si tratta di normali Containers, per i quali esiste da qualche anno un servizio consolidato da Duisburg (Germania) alla Cina, bensì di merce di dimensioni che richiedono particolari vagoni speciali.

Lungo il suo percorso il carico subirà due trasbordi, uno a Chop in Ucraina, dove la merce verrà caricata su vagoni Ucraini a scartamento mm. 1520, ed uno a Dostyk in Kazakstan dove le casse saranno trasbordate su vagoni cinesi a scartamento mm. 1435.

Il collegamento diretto da Bergamo con la Cina permette inoltre un’alternativa al trasporto via nave e pone lo scalo di Bergamo come “Hub Ferroviario” verso il paese della Grande Muraglia.